I piccoli stagni del Sinis settentrionale

Un post di Spiagge di Sardegna sui piccoli stagni nelle vicinanze di Sa Rocca Tunda

Spiagge di Sardegna

Is Benas, Sale ‘e Procus e Sa Salina Manna sono tre piccoli stagni della parte settentrionale della Penisola del Sinis. Il secondo e il terzo sono stagionali: essendo alimentati solamente dalle piogge, d’estate subiscono un deciso processo di evaporazione che li porta al prosciugamento. Di seguito alcune fotografie a loro dedicate.

Sa Salina Manna:

SalinaManna04SalinaManna03SalinaManna02SalinaManna01

Sale ‘e Procus:

SalePorcu06SalePorcu05SalePorcu04SalePorcu03SalePorcu02

Is Benas:

IsBenas02IsBenas01

Nel sito della Associazione per il Parco Molentargius Saline Poetto, i più interessati possono trovare ulteriori notizie dei tre stagni. Basta seguire i link: Is Benas, Sa Salina Manna, Sale ‘e Procus.

View original post

Pubblicato in Diario | Lascia un commento

30 marzo 2016

Mattinata di una brillantezza e vividezza ubriacanti

DSC_0001

DSC_0009

DSC_0011

 

Poche persone in spiaggia. Una coppia di ragazzi a passeggio

DSC_0013

 

e una lettrice solitaria

DSC_0014

DSC_0016

 

In tutto, tre.

Pubblicato in Diario, Fotografie | Contrassegnato , , , , | 1 commento

28 marzo 2016. Pasquetta.

Per Pasquetta, molta gente in spiaggia.

DSC_0033

DSC_0034

DSC_0051

 

Giornata coperta.

DSC_0039

Sa Marigosa

DSC_0040

Cumuli di alghe

DSC_0042

Barche di pescatori

 

Primavera

DSC_0050

Ginestra e Rosmarino

 

Pubblicato in Diario, Fotografie | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

26 marzo 2016

Giornata di vento e di vele.

DSC_0025+

DSC_0027+ DSC_0029+

 

Pubblicato in Diario, Fotografie | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

18 novembre 2015

Dalla Casina I Ginepri alla Torre di Capo Mannu sono poco meno di cinque chilometri. Tra andare e tornare quindi sono tra i nove e i dieci chilometri di passeggiata. Quanto può durare la passeggiata dipende da voi.

La prima parte si svolge lungo il bagnasciuga delle tre spiagge di Sa Rocca Tunda, di Sa Marigosa e di Su Pallosu.

DSC_0119

Il bagnasciuga di Sa Rocca Tunda lavorato dalle onde

DSC_0125

Un orizzonte preso dalla spiaggia di Sa Marigosa

DSC_0127

Una barca di pescatori nel riparo di Su Pallosu. Sullo sfondo il Monti Ferru

DSC_0128

Nasse a Su Pallosu

Si abbandona la spiaggia, si superano le tre case che sono il villaggio di Su Pallosu, si aggira il promontorio di Su Pallosu e si scende nella spiaggia di Sa Mesa Longa.

DSC_0135

La spiaggia di Sa Mesa Longa e, sullo sfondo, Capo Mannu e la sua torre.

Attraversata la spiaggia, si comincia a salire verso Capo Mannu.

DSC_0156

Il fianco a falesia di Capo Mannu

DSC_0157

Il cielo sopra Capo Mannu

DSC_0142

Erica e Rosmarino fioriti tra ginestra e lentischio

DSC_0143

Erica e Rosmarino fioriti tra ginestra e lentischio

Alla torre i metri sono solo 51, ma bastano e avanzano per avere quasi 360° di panorama, soprattutto quando l’aria è tersa e pulita.

DSC_0148

Panorama dalla Torre di Capo Mannu

DSC_0153

Panorama dalla Torre di Capo Mannu

Se poi ti volti verso nord, è solo orizzonte.

DSC_0152

Orizzonte

 

Pubblicato in Diario, Fotografie, passeggiata | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

11 novembre 2015

Otto immagini di una serata novembrina a Sa Rocca Tunda.

DSC_0088

Il tramonto oltre il ginepro.

DSC_0111

Primo orizzonte con barchetta.

DSC_0109

Secondo orizzonte con piccola onda

DSC_0108

Orizzonte minimale

DSC_0106

Orizzonte con isoletta

DSC_0105

Orizzonte azzurro

DSC_0090

L’ora blu

DSC_0089

L’ora blu

 

 

 

 

 

Pubblicato in Diario, Fotografie | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Sa Rocca Tunda. 28 ottobre 2015

Giornata grigia, oggi. Lentamente un compatto banco di nuvole è giunto da sud-ovest, si è esteso al largo della costa, ma non è riuscito a conquistare l’orizzonte. Larghe colonne di pioggia navigavano lente al lago verso nord-est.

DSC_0070 (1)

DSC_0072 (1)

 

In autunno il sole tramonta molto più a sud rispetto alla gloria di giugno. Allora trova riposo tra l’estremo capo di Su Pallosu e l’isolotto di Sa Tonnara, ora dietro i tetti e le case di Sa Rocca (è chiaro che tutto ciò ha significato se il vostro punto di osservazione è la Casina I Ginepri o zone limitrofi).

DSC_0073 (1)

 

Più tardi le nuvole sembrano rapprendersi, come se avessero perso vigore o esaurito la loro carica espansiva. L’orizzonte comincia ad allargarsi. L’azzurro serale e un tenue rosa cominciano a gareggiare con la cupa oscurità nuvolare.

DSC_0076 (1)

 

Sempre più.

DSC_0077 (1)

 

A ovest, invece, là dove le nuvole si rapprendono e coagulano su alture e colline, l’oscurità è quasi totale.

DSC_0078 (1)

 

Quando tutto sembra passato, ecco un ultimo colpo di coda, e su Sa Rocca e dintorni scivola un denso velo di pioggia.

DSC_0085 (1)

 

Ma è solo un breve intermezzo. Il denso banco di nuvole si ritrae ancora più a sud, nell’entroterra, verso la piana di Abbasanta, verso le colline di Monte Arci e del Grighine, e più a ovest verso il Guspinese. E là si sfoga con fulmini di cui non si sentono neanche i tuoni. Qui, invece, ne rimangono solo stracceti, sufficienti a rendere più vario e mosso il tramonto finale.

DSC_0087 (1)

Pubblicato in Diario, Fotografie | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento